CLAUDIO LA VIOLA
CLAUDIO LA VIOLA
Claudio La Viola nasce a Milano, dove vive e lavora. Giovanissimo, esprime la sua creatività nel campo della moda, dove si afferma negli anni '70 come fashion-designer. Nel 1990 decide di trasferire le sue intuizioni creative nel mondo del design e dell'architettura. Purista, passionale, entusiasta, sempre in cerca di emozioni da trasferire nel suo lavoro; dichiarando che "un progetto senz'anima è un progetto qualunque" definisce la cifra del suo modus operandi, frutto di una visione globale degli stili di vita e di modalità innate quali l'innovazione nell'uso dei materiali e la ricerca del dettaglio. Autodidatta, ha tenuto alcuni work&minus shop al Politecnico di Milano. Partecipa a mostre ed eventi culturali dove ha modo di esprimere con ancora maggiore evidenza il proprio estro creativo. Di lui dicono: "moderno, raffinato, trasgressivo, dinamico". Nega le mode, pur essendone stato precursore e protagonista, odia gli stereotipi pur dando vita a soluzioni stilistiche originali, non sopporta gli eccessi nonostante i suoi progetti nascano all'insegna di una personale ed estrema ricerca dei dettagli. I suoi progetti non dimenticano mai le esigenze della committenza ma si amalgamano con gli spazi e i pensieri della gente con la quale lavora, senza mai uniformare ogni luogo a rigidi criteri, che troppo spesso rappresentano più il professionista che l'architettura, pensando anzi ad ambienti e oggetti che conservino la loro identità e si inseriscano nell'ambito dello stile delle aziende con le quali collabora. Claudio La Viola collabora con aziende quali Agape, Brix, Falper, Rapsel, Richard Ginori, Via Bizzuno, Zani&Zani.

 

STRIPES
www.claudiolaviolaarchitetture.com